La nuova alleanza di Wecity e SETA per promuovere l’intermodalità e l’integrazione fra mezzi ecosostenibili

Da settembre le biciclette potranno essere caricate gratuitamente sui bus urbani e sulle corriere in servizio nelle province di Modena, Reggio Emilia e Piacenza. Inoltre, grazie alla partnership con Wecity, chi entrerà a far parte della community di viaggiatori smart potrà certificare i propri risparmi di CO2 ed usufruire di sconti su prodotti e servizi.

Carica la tua bici sul bus, è gratis!
A partire da settembre tutti i ciclisti potranno caricare gratuitamente a bordo dei mezzi urbani di Modena (comprese le reti urbane di Carpi e Sassuolo), Reggio Emilia e Piacenza la propria bicicletta: il nulla osta da parte dell’autista (che, a norma di legge, è responsabile della sicurezza dei passeggeri trasportati); l’obbligo per il proprietario di piegare la bicicletta e custodirla in modo da non arrecare alcun possibile pericolo per gli altri passeggeri.

Sui mezzi extraurbani, invece, si potrà caricare qualunque tipo di bicicletta, ma esclusivamente nell’apposito vano di carico per i bagagli posto nella parte inferiore del mezzo.

Usi la bici e il bus? Con wecity l’abbonamento mensile dell’autobus costa la metà e con l’abbonamento annuale hai fino a 250 euro di sconto per una bici pieghevole
Utilizzare bicicletta ed autobus per i propri spostamenti non è positivo solo per l’ambiente e la salute, ma anche vantaggioso per il portafoglio. Infatti, grazie alla partnership avviata tra Seta e Wecity, i crediti accumulati grazie agli spostamenti eco-sostenibili potranno trasformarsi in sconti e benefit su svariati prodotti e servizi. Ad esempio, Seta offrirà uno sconto del 50% sull’acquisto di un abbonamento mensile per tutti gli utilizzatori dell’App Wecity. Inoltre, per i propri abbonati annuali Seta metterà a disposizione un ulteriore premio, consistente in un contributo (fino ad un massimo di 250 euro) per l’acquisto di 60 biciclette pieghevoli.

Con questo meccanismo si dà vita ad un circuito virtuoso, in cui più ci si sposta in maniera sostenibile e più si accumulano crediti spendibili per muoversi meglio, risparmiando, in autobus o in bicicletta.

Flessibile, confortevole, intelligente: trasporto pubblico secondo Seta
Migliorare la flessibilità di utilizzo dei nostri mezzi ed allargarne la platea di potenziali fruitori: questi sono gli obiettivi che Seta si è posta nell’ideare queste iniziative, che vedono il bus alleato della bicicletta, ha dichiarato Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta.

Per i nostri clienti abituali – ha proseguito Bulgarelli – l’integrazione bus+bici può costituire un elemento migliorativo dell’offerta, mentre per i ciclisti la possibilità di caricare gratuitamente le biciclette a bordo costituisce un fattore aggiuntivo di comfort, specialmente nella stagione invernale.

L’iniziativa “Carica la bici sul bus” e la partnership con Wecity saranno pienamente operative dal prossimo mese di settembre.

È in fase di realizzazione uno specifico sito internet dedicato alla partnership tra Seta e Wecity, che sarà operativo entro poche settimane.

bus

bici

Condividi questo post