CON L’APP WECITY I CICLISTI POSSONO VALUTARE IL LIVELLO DI SICUREZZA DELLE STRADE CHE PERCORRONO OGNI GIORNO. IL RISULTATO È UNA MAPPA DELLA CITTÀ GENERATA DAGLI UTENTI, IN COSTANTE AGGIORNAMENTO

In una scala da 0 a 5, il livello di sicurezza percepito dai ciclisti fiorentini è pari a 2.32.

Così si sono espressi gli utenti che hanno utilizzato la funzione “safety rate” sull’app wecity, inviando migliaia di recensioni che hanno coperto quasi 300 km di strade cittadine.

Il risultato è una mappa generata dalle persone, in continuo aggiornamento, che indica le zone più sicure e quelle meno sicure per pedalare. Detto da chi, per quelle strade, ci pedala ogni giorno.

Ma facciamo un passo indietro. Alcuni mesi fa abbiamo lanciato un’innovativa funzione, chiamata appunto “safety rate”, che permette ai ciclisti di dare un voto allo spostamento appena concluso: da 1 stella per i tragitti pericolosi, fino a 5 stelle per quelli più sicuri (piste ciclabili segregate, zone a traffico limitato).

Come se si trattasse di un ristorante da recensire su Tripadvisor, dove invece della cucina o del servizio, si va a valutare la sicurezza del tragitto.

La risposta degli utenti è stata oltre le aspettative, segno che la mobilità ciclistica è un tema a cui si presta ogni giorno maggiore attenzione. Firenze è la prima città ad avere questo tipo di mappatura, che verrà aggiornata costantemente per tenere traccia dei cambiamenti (speriamo positivi) nella viabilità cittadina e nel rapporto di tolleranza tra automobili, ciclisti e pedoni.

Ed è proprio la voglia di riscoprire una città a misura di bicicletta che fa di Firenze il palcoscenico di apertura di Sunrise Bikeride: sabato 22 aprile, una emozionante pedalata non competitiva, all’alba, per assaporare la città senza traffico e senza rumori.

L’invito a tutti i sunriser è di scaricare l’app e contribuire con il proprio voto ad accrescere le informazioni che già oggi rendiamo disponibili a tutti. Si può votare ogni volta che si usa la bici, su qualunque percorso, perchè la sicurezza non è un dato scolpito nella pietra, ma varia da un giorno all’altro in base alle condizioni meteo, di luce, del tipo di bicicletta.

Intanto noi continuiamo a lavorare per rendere questo strumento sempre più efficace, preciso e stimolante: rimanete sintonizzati, stanno arrivando altre sorprese!

logo google store
logo app store
logo windows store

Published On: 18 Aprile 2017Categories: Bici, Firenze, Sicurezza stradale

Condividi questo post